Album fotografico

Era piccolo il gruppo, questa volta. Volevamo 'vedere' la terra dei cedri e degli eremiti. Soprattutto  volevamo icontrare S. Eccellenza Mons. Hanna Alwan , un amico della comunità lissonese che  il Patriarca maronita ha voluto suo stretto collaboratore  facendolo Vescovo della Chiesa maronita. Ci attendeva. Aveva preparato lui l'itinerario che poi abbiamo seguito nei giorni della nostra visita. E gli ultimi tre giorni Lo abbiamo avuto con noi guida spirituale prima ancora di essere guida nella visita al suo bellissimo paese.Era il 25 aprile quando  da Linate abbiamo prima raggiunto Francoforte e poi Beyrut. Salimmo  subito  al monte dove sta il santuario mariano di Harissa, caro a cristiani e mussulmani:  sulla  alta stele, con il capo chino guardando la terra benedetta dei fenici la Madre del Signore protegge l'intero paese, sovente terra di scontri e di guerre.
Testimonianze di civiltà antiche (Biblos, Baalbeck) romane (Tiro) crociate (Sidone). Testimonianze della fede di quella gente cristiana da secoli: i monasteri, i suoi santi, igli eremi.....E' difficile qu iraccogliere le emozioni di quei giorni: una documentazione fotografica può aiutare a capire ciò che quel 'piccolo resto' di lissonesi (con qualche seregnese) ha vissuto. Lascio alle foto che seguono dunque di 'dire' ciò che è rimasto nel cuore di chi ha camminato per quelle  strade e si è fermato a  ricordare antichi eventi, quasi fossimo stati presenti, anche se davanti a loro  c'erano solo dei resti: colonne, mura, sassi....Per chi sa ascoltare la voce che viene da lontano, quelle pietre a noi tanto care ci hanno parlato. E fu una parola di vita, di amore!